PROVIDER ECM

Accreditamento standard N°23 del 29.04.2010

Modernità e innovazione nella gestione della psoriasi

A cura di Michael Dennis Linder e Francesca Sampogna

Corso riservato agli Specialisti in dermatologia e venereologia

 

I colossali progressi scientifici che hanno reso possibile alla medicina, a partire dalla fine del XIX° secolo, di ottenere successi per moltissimo tempo nemmeno concepibili nelle civiltà occidentali, hanno tuttavia favorito lo sviluppo di una medicina centrata sulla malattia - o sul medico -  ove il paziente è visto come una macchina biologica da “riparare”. Questa visione non rende giustizia alla più moderna visione della medicina, intesa come medicina centrata sul paziente, medicina che pertanto non si occupa solamente degli aspetti e delle conseguenze puramente “biologiche” della malattia ma tiene conto anche degli aspetti sociali e psicologici di ogni patologia.

 

Per una malattia come la psoriasi, di larga diffusione (prevalenza: 3-4% della popolazione nei paesi occidentali) e con forte impatto psicosociale - in quanto stigmatizzante - è indispensabile che si giunga presto a un adeguato iter diagnostico che permetta al medico di riconoscere quello che, della malattia, ha maggior impatto negativo sulla qualità della vita del singolo paziente. E’ solo facendo coincidere le cosiddette “patient’s agenda” and “physician’s agenda” che si può ottenere un intervento clinico efficace sotto tutti gli aspetti, nel rispetto di una moderna medicina olistica, centrata sul paziente.

 

Il corso ha l'intento di formare e aggiornare il medico secondo i più recenti progressi nazionali e internazionali nel campo della diagnostica biopsicosociale della psoriasi. Si intende dare particolare considerazione al fatto che, grazie alle più recenti acquisizioni scientifiche mediche e psicologiche, da poche terapie standardizzate del passato si è giunti a personalizzare i trattamenti della psoriasi in base ad una più corretta impostazione diagnostica olistica integrandoli con adeguati interventi di natura psicosociale. Pertanto, partendo da un breve ma aggiornato inquadramento epidemiologico ed eziopatogenetico degli aspetti psicosociali della psoriasi, e dopo una coincisa introduzione a concetti psicometrici come attendibilità, validità, etc, nel corso vengono presentati gli strumenti più comuni utilizzati nella diagnostica della psoriasi, sia per quanto riguarda gli aspetti meramente biologici che i non meno importanti aspetti psicosociali.

 

Particolare attenzione sarà dedicata al problema della mancata integrazione della diagnostica psicosociale nella pratica clinica quotidiana; per tale mancata integrazione la diagnostica sulla qualità della vita si riduce spesso alla somministrazione di questionari prima o dopo le visite; le informazioni così raccolte nulla o quasi influiscono sul rapporto medico paziente o sulle decisioni terapeutiche prese durante o al termine della visita specialistica.

 

Autori:

 

Micheal Dennis Linder, Clinica Dermatologica dell’Università di Padova

 

Francesca Sampogna, Istituto Dermopatico dell’Immacolata IRCCS Roma

 

Andrea Conti, UOC di Dermatologia dell’A.O.U. Policlinico di Modena

 

Stefano Piaserico, Clinica Dermatologica dell’Università di Padova

 

Corso riservato agli Specialisti in dermatologia e venereologia: 5 crediti ECM – ID 23-34563

 

Data chiusura: 25.06.2014

 

5 crediti ECM - con il contributo educazionale non vincolato di